La sposa guarda lo sposo.
Si fissano intensamente,
le loro mani tremano,
i loro occhi sono lucidi.
La luce risplende sul vestito bianco.
Faccie sconosciute sorridono,
i bimbi corrono.
E’ un giorno felice.
 
Sposo,
tu sei felice,
la sognavi,
la tormentavi,
ora è finalmente tua.
 
Sposa,
Chissà…se te l’avessi chiesto prima.
Magari adesso saresti con me.
 
Io sono qua in un bosco che non conosco,
Le tenebre escono dal mio vestito,
i miei occhi sono lucidi.
E’ un giorno triste,
io sono triste.
l’ho sognata,
l’ho amata,
ma non sarà mai mia.
 
Apro la bottiglietta e mi addormento tra le foglie.
 
Sposa,
Ti ricorderai di me?
Verserai qualche lacrima per me?
Rimarrà qualcuno che le verserà per te?
Ricordati, ti prego,
ricordati di Emme.
 
 
 
Annunci