Ieri ho trovato un vecchio cd che avevo fatto 5 anni fa, forse anche di più.
 Ho provato ad ascoltarlo e mi sono ritrovato.
In mezzo a milioni di persone ho rivisto il me stesso di tanto tempo fa.
Tutta l’Mp3 dimenticata, persino la più stupida, è tornata a rassicurarmi.
Come in una foto, ho rivisto il mio sk8, il mio primo lettore viola e bianco, si,
quello che portavo in classe quando tutti si chiedevano come potessero starci 300 canzoni in un cd solo!
Ho ripensato a Max;
ai miei vecchi amici, alla scuola.
Mi sono tornate in mente le ore di supplenza trascorse ad ascoltare musica…
mi sono ricordato di quanto dipendo da Lei.
Ora sorrido, e cammino sempre dritto,
evitando gli ostacoli e oltrepassandoli.
Nelle vetrine il riflesso di un uomo con qualche chilo in più
e qualche capello in meno.
Allora ascolto di nuovo quella vecchia Mp3 ormai parte di me.
                                                            —E mentre una sinfonia dolce e amara mi ripete:    
                                     "…Non puoi cambiare, non puoi cambiare,
                                           sei tu, col tuo modo d’essere…"
                                                penso che se mai mi vedrai diverso…
                                                       Sarà il mondo ad essere cambiato—
 
 
Annunci